Spia dell’olio motore: cosa fare quando si accende?

Spia dell’olio motore: cosa fare quando si accende?

12 agosto 2022

Guida pratica in quattro punti per conoscere tutto sulla spia dell’olio motore

Quadro Comandi Con Spia Olio Accesa

Tra le spie che si accendono quando mettiamo in moto la nostra vettura, ce n’è una che spesso viene ignorata, ma invece che può trasformarsi nell’incubo di ogni automobilista.

Stiamo parlando della spia dell’olio motore. Anche i non addetti ai lavori dovrebbero conoscere a fondo questa spia, saperne interpretare la sua accensione ed imparare ad intervenire per scongiurare danni gravi alla vettura.

In questa breve guida vedremo insieme tutti i segreti di questo dispositivo fondamentale.

Perché la spia dell’olio motore si accende?

La spia dell’olio motore, come tutte le spie, si accende al momento in cui si avvia il sistema elettrico dell’auto per poi spegnersi circa due secondi più tardi.

Se dopo l’accensione la spia dell’olio motore si spegne è possibile circolare in totale tranquillità con il proprio veicolo.

Invece, nel caso in cui la spia dovesse rimanere accesa (o accendersi durante la marcia), è possibile che la pressione del liquido all’interno dei condotti sia troppo bassa. In questa circostanza l’abbassamento della pressione nei condotti dell’olio motore può dipendere da due ragioni:

  • La quantità di olio presente nei condotti non è più sufficiente (anche in caso di un consumo regolare).
  • C’è una perdita di olio.
immagine spia olio motore

A cosa serve l’olio motore?

L’olio motore è un additivo utile a lubrificare le varie componenti del propulsore, permettendogli di funzionare fluidamente e senza incorrere in malfunzionamenti.

La mancanza di olio, infatti, può determinare il grippaggio del motore, ovvero l’attrito tra due parti meccaniche, con il rischio di comprometterne gravemente la funzionalità.

Cosa fare se la spia dell’olio motore si accende?

Quando la spia dell’olio motore si accende è buona regola effettuare le seguenti operazioni:

  • Aprire il cofano motore e verificare il livello dell’olio con l’apposita asta dotata di tacche indicatrici.
  • Controllare accuratamente possibili segni di perdita d’olio sotto la vettura.
  • Procedere al rabbocco se il livello è sotto il minimo, facendo attenzione a non superare il livello massimo consentito.
Hai dubbi su come controllare e rabboccare l'olio motore?

Leggi il nostro articolo
5 semplici passaggi per controllare l'olio motore

Ad ogni modo, anche altre problematiche possono causare l’accensione della spia, vediamole insieme:

  • Se dopo un rabbocco la spia dovesse spegnersi per riaccendersi poco dopo, molto probabilmente è presente una perdita nell’impianto, oppure un malfunzionamento di una guarnizione. La cosa migliore è eseguire un ulteriore rabbocco e raggiungere un centro assistenza.
  • Se la spia dell’olio motore diventa di colore rosso, sta indicando un pericolo immediato: è quindi necessario arrestare il veicolo nel più breve tempo possibile e spegnere il motore.

Guidare con la spia dell’olio accesa potrebbe rivelarsi una mossa fatale: infatti se il motore dovesse grippare, le spese di riparazione del mezzo supererebbero di gran lunga quelle di un carroattrezzi.

E se la spia olio motore lampeggia o è di colore giallo?

In alcuni veicoli la spia dell’olio lampeggiante, o di colore giallo, indica un degradamento dell’olio utilizzato. Sulle vetture di nuova generazione è possibile verificare le condizioni dell'olio anche mediante il computer di bordo. Alcune, infine, forniscono l'avviso che l'olio va cambiato solo con un messaggio scritto sul computer di bordo.

In questo caso si può stare tranquilli, la spia non sta segnalando nessun guasto, ma solamente la perdita delle caratteristiche dell’olio, un evento normale che porta alla sostituzione periodica del fluido. Proprio per questo motivo l’olio motore viene cambiato ad ogni tagliando, e dunque questa eventualità non dovrebbe presentarsi per quelle auto su cui viene eseguita una corretta manutenzione.

In questo caso bisogna contattare il proprio centro assistenza di fiducia e portargli il veicolo il prima possibile: anche se l’olio c’è, avendo perso caratteristiche, non è più in grado di lubrificare correttamente il motore.

Perciò circolare per lunghi periodi con un olio degradato, seppur non rischioso nell’immediato, può usurare le componenti meccaniche e causare danni al propulsore.

Con questo articolo speriamo di aver dissipato ogni dubbio sulla spia dell’olio, e per tutte quelle volte in cui il rabbocco dell’olio non dovesse esser sufficiente a far scomparire il problema, i nostri centri saranno sempre disponibili fornirvi un’assistenza rapida e professionale.

Ti è piaciuto l'articolo?

Vuoi rimanere in contatto con noi e non perdere nemmeno un aggiornamento? Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere tutti i consigli sulla cura dell'auto e le ultime news dal mondo automotive!

Iscriviti ora!


Condividi

Richiedi informazioni

Invia il tuo messaggio

INFORMATIVA AI SENSI DEL REGOLAMENTO UE N. 2016/679 "GDPR"
I dati personali acquisiti saranno utilizzati esclusivamente per rispondere alla richiesta formulata. Gli Interessati possono esercitare i diritti di cui agli artt. 15 - 23 del GDPR scrivendo all'indirizzo privacy@leonori.it. Informativa completa.

Letta e compresa l’Informativa Privacy, acconsento al trattamento dei miei dati personali da parte di Leonori spa per finalità di marketing come indicato dall’Informativa Privacy, con modalità elettroniche e/o cartacee, e, in particolare, a mezzo posta ordinaria o email, telefono (es. chiamate automatizzate, SMS, sistemi di messaggistica istantanea), e qualsiasi altro canale informatico (es. siti web, mobile app).