I neopatentati possono guidare auto elettriche?

I neopatentati possono guidare auto elettriche?

23 settembre 2022

La legge italiana prevede che nei 12 mesi successivi al conseguimento della patente B si venga considerati “neopatentati”. Durante questo periodo, quindi, si è soggetti ad alcune restrizioni, tra cui quelle relative alla potenza dell’auto. 

Immagine Di Copertina Bambini Alla Guida

La legge italiana prevede che nei 12 mesi successivi al conseguimento della patente B si venga considerati “neopatentati”. Durante questo periodo, quindi, si è soggetti ad alcune restrizioni, tra cui quelle relative alla potenza dell’auto. 

Il progresso tecnologico e gli impegni europei sulla riduzione dell’inquinamento hanno reso obsoleta l’attuale regolamentazione nazionale, che ancora non ha ricevuto i dovuti aggiornamenti: in questo modo i neopatentati possono guidare auto elettriche decisamente più prestanti rispetto ai veicoli endotermici che la legge aveva in precedenza valutato idonei. 

Vediamo come questo è possibile e come calcolare se un’auto elettrica è adatta anche per un neopatentato.

Cosa dice la legge per i neopatentati?

I neopatentati possono guidare tutte le auto (elettriche e non) che rispondono ad entrambe le seguenti caratteristiche:

  • con una potenza inferiore ai 70 kW 
  • con una potenza inferiore ai 55 kW per tonnellata

La potenza riportata nel libretto si riferisce però alla potenza massima che il motore eroga in 30 minuti! E mentre nel motore endotermico questo parametro è piuttosto fedele alla potenza massima, nelle auto elettriche no. 

Infine, le auto elettriche pesano molto, a causa del pacco batterie, e dunque è facile che il rapporto tra potenza e tonnellate vada al di sotto dei 55 kW.

auto in carica

E le auto ibride?

Nel caso delle auto ibride la potenza riportata sul libretto di circolazione si riferisce unicamente al motore endotermico, ma nonostante ciò generalmente sono fuori dagli standard consentiti per i neopatentati. 

D’altro canto le auto ibride sono realizzate per poter viaggiare anche senza l’ausilio della batteria, per cui montano motori endotermici potenti al pari delle versioni non elettrificate.

Come calcolare correttamente i kW per tonnellata?

Per calcolare correttamente il rapporto tra potenza e tara, bisogna prima di tutto convertire le unità di misura: solitamente il peso è riportato in kg, per cui bisognerà dividere il valore per 1.000. 

A questo punto basterà dividere i kW dell’auto per il peso convertito in tonnellate.

Attenzione però alla velocità!

immagine cartello limiti di velocità

Anche se i neopatentati possono portare auto elettriche piuttosto potenti, devono rispettare gli stringenti limiti sulla velocità durante i primi 3 anni dal conseguimento della patente, vediamoli nel dettaglio: 

  • In autostrada il limite massimo è di 100 km/h
  • Sulle strade extraurbane principali è di 90 km/h

Modelli elettrici adatti ai neopatentati

Negli ultimi anni le case automobilistiche si sono concentrate molto sulle motorizzazioni elettriche e ibride, offrendo un’ampia scelta di modelli con allestimenti sempre all’avanguardia. Per un automobilista la scelta sarà tra il comfort di guida o la sportività, i grandi volumi o l’estrema agilità per sfidare il traffico del centro città.

Insomma, c’è un’auto elettrica per tutti i gusti e tutte le esigenze.

Peugeot nella sua gamma Full Electric offre la e-208 e il SUV e-2008.

Apprezzate per le prestazioni e per gli interni futuristici e raffinati, le Peugeot sono vetture che incontrano spesso le simpatie dei più giovani per il design audace e potente.

208

Tra i crossover Full Electric adatti ai neopatentati troviamo la Citroën ë-c4, elegante, innovativa, con equipaggiamenti tecnologici e tanto comfort, in puro stile Citroen.

Un altro crossover adatto ai neopatentati è la Kia e-Niro. L’ultima arrivata della casa coreana si distingue per uno stile moderno e per gli interni avveniristici. Ma il suo punto di forza è l’autonomia: oltre 400 km con una ricarica!

kia niro

Infine, è impossibile non menzionare la Kia e-Soul: un crossover dal design inconfondibile che punta forte sulla qualità degli interni: è infatti dotato di un’illuminazione ambientale in grado di funzionare a tempo di musica. Inoltre, utilizzando la modalità utility, si può attingere energia dalla batteria anche a motore spento.

Ma non mancano nemmeno le auto elettriche pensate per un utilizzo esclusivamente cittadino, ideali anche come prima vettura per i minori di 18 anni.

La Citroen Ami è la regina indiscussa del segmento. Minimalista, efficiente, con un design unico e costi bassissimi è la soluzione perfetta per chi non ha bisogno di percorrere quotidianamente grandi distanze.

Una vettura davvero incredibile, che si ricarica in sole 3 ore con una presa di corrente standard e in grado di garantire ben 70 km di autonomia. Per iniziare a guidare fin dai 14 anni di età con tutta la sicurezza che Citroen può offrire.

Ti è piaciuto l'articolo?

Vuoi rimanere in contatto con noi e non perdere nemmeno un aggiornamento? Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere tutti i consigli sulla cura dell'auto e le ultime news dal mondo automotive!

Iscriviti ora!


Condividi

Richiedi informazioni

Invia il tuo messaggio

INFORMATIVA AI SENSI DEL REGOLAMENTO UE N. 2016/679 "GDPR"
I dati personali acquisiti saranno utilizzati esclusivamente per rispondere alla richiesta formulata. Gli Interessati possono esercitare i diritti di cui agli artt. 15 - 23 del GDPR scrivendo all'indirizzo privacy@leonori.it. Informativa completa.

Letta e compresa l’Informativa Privacy, acconsento al trattamento dei miei dati personali da parte di Leonori spa per finalità di marketing come indicato dall’Informativa Privacy, con modalità elettroniche e/o cartacee, e, in particolare, a mezzo posta ordinaria o email, telefono (es. chiamate automatizzate, SMS, sistemi di messaggistica istantanea), e qualsiasi altro canale informatico (es. siti web, mobile app).